IMPORTANTE DONO DEL CMI AL COMUNE DI NAPOLI

Martedì
17:16:12
Ottobre
02 2007

IMPORTANTE DONO DEL CMI AL COMUNE DI NAPOLI

Donata all’Archivio Storico Municipale una Bandiera delle Quattro Giornate (settembe 1943)

View 133.0K

word 497 read time 2 minutes, 29 Seconds

"Raccogliendo l’invito rivolto alla cittadinanza dall’Assessore alla Memoria della Città , Dolores Feleppa Madaro e dall’Archivio Storico Municipale di Napoli a contribuire alla tutela del ricordo dell’insurrezione popolare del settembre 1943, il sig. Rodolfo Armenio, delegato dell’Associazione Internazionale Regina Elena e il sig. Orazio Mamone, Segretario dell’Associazione Culturale Tricolore, hanno donato alla Città , affinchè venga custodita presso l’Archivio Storico, una bandiera nazionale che guidò le azioni partigiane nella zona di Chiaia. Al drappo è unito un foglio di carta dell’epoca sul cui sono riportati i nome di 17 patrioti caduti nelle azioni svolte in quella parte della città .- 

Le cronache delle giornate che portarono alla liberazione di Napoli dalle truppe tedesche, raccontano delle azioni partigiane che videro gli insorti impegnati in coraggiosi attacchi alla "casa nazista" in via dei Mille e ai mezzi corazzati che presidiavano quella zona.- 

Teatro di altri scontri furono piazza Amedeo - snodo delle strade che consentivano ai mezzi tedeschi i collegamenti con il comando allestito in un albergo sul corso Vittorio Emanuele -, via dei Mille, via San Pasquale, via Carducci, le strade che portavano alla Riviera e via Chiaia fino a piazza Trieste e Trento.

Intento degli insorti era cercare di chiudere le vie di fuga ai tedeschi, colti di sorpresa dalla rivolta popolare e allarmati dall’approssimarsi delle truppe anglo-americane. Si alzarono barricate, si approntarono nidi di mitragliatrici sui tetti delle case e innumerevoli furono gli episodi di eroismo da parte dei cittadini insorti che sopperirono con il coraggio alla scarsità e all’inadeguatezza dell’armamento.- 

Purtroppo il tributo in vite umane pagato dai patrioti fu alto anche in quella zona della città e l’ingiallito foglio, unito alla bandiera donata all’Archivio Storico Municipale, ricorda i nomi di 17 caduti tra i quali spicca quello dello "scugnizzo" tredicenne Filippo Illuminato, medaglia d'oro al valor militare alla memoria con la motivazione: "Combattente tredicenne nella insurrezione di Napoli contro l’invasione tedesca, solo e con sublime ardimento, mentre gli uomini fatti cercavano riparo, muoveva incontro ad un'autoblinda che dalla piazza Trieste e Trento stava per imboccare via Roma.- 

Lanciata una prima bomba a mano, continuava ad avanzare sotto il fuoco nemico e lanciava ancora un'altra bomba prima di cadere crivellato di colpi. Suprema, nobile temerarietà che solleva il ragazzo tredicenne fra gli eroi della Patria e che viene additata con fierezza al ricordo di Napoli e dell’Italia tutta. Napoli, Piazza Trieste e Trento, 28 settembre 1943.- 

Durante le eroiche Quattro Giornate, il drappo tricolore, ora donato all’Archivio, fu anche improvvisato tributo al sacrificio dei caduti e su quella bandiera i segni ancora leggibili del sangue versato dai patrioti sono una vivida testimonianza della risposta di un popolo che "Col suo glorioso esempio additava a tutti gli Italiani, la via verso la libertà , la giustizia, la salvezza della Patria."- Eugenio Armando DonderoPortavoce
Coordinamento Monarchico Italiano

Source by CMI


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / IMPORTAN...DI NAPOLI