Premio Margutta edizione 2009

Lunedì
16:38:26
Novembre
23 2009

Premio Margutta edizione 2009

ROMA - Arte, moda, cucina e solidarietà nell’edizione 2009 del premio Margutta, la via delle arti che si svolgerà domani sera al circolo di cultura vegetariana e galleria d’arte Margutta RistorArte.

View 134.9K

word 1.2K read time 5 minutes, 46 Seconds

Arte, moda, cucina e solidarietà questi i principali elementi di un ricchissima Edizione 2009 del “Premio Margutta " La Via delle Arti” che si svolgerà , martedì 24 novembre p.v. alle ore 20,00, nell’esclusiva cornice del “Margutta RistorArte” primo circolo a Roma di cultura vegetariana, divenuto dieci anni fa anche Galleria D’arte.

L’evento, ideato dal Fashion Producer Antonio Falanga, ha come obiettivo quello di riportare alla ribalta l’interesse per una delle più celebri vie di Roma, “Via Margutta”, conosciuta in tutto il mondo per essere una tra le più importanti arterie della cultura e della creatività .

Il prestigioso riconoscimento viene conferito ai protagonisti di spicco del mondo della cultura e del costume, che nel corso della loro carriera si sono distinti sia per il legame affettivo e professionale instaurato con Via Margutta, sia per il proprio contributo professionale nel mondo dell’arte e della creatività .

A manifestare concretamente il rapporto privilegiato che Via Margutta ha costruito con l’universo della creatività , la celebre “Fontana degli Artisti”, realizzata nel 1927 dall’Arch. Pietro Lombardi, raffigurante due mascheroni, uno malinconico l’altro allegro, ad enfatizzare le alterne fortune della categoria. Opera da cui trae ispirazione l’ideazione del logo e della scultura del “Premio Margutta - La via delle Arti”.

Via Margutta deve la sua popolarità in tutto il mondo al presupposto di essere da sempre un luogo di residenza privilegiato per artisti, uomini e donne di cultura. Ha prodotto nel tempo espressioni artistiche a livello mondiale come testimonia il gran numero di maestri,pittori, scultori e musicisti che qui hanno lavorato, studiato e vissuto. Una strada che da sempre ha instaurato un rapporto privilegiato con il mondo della creatività , raggiungendo l’apice della sua popolarità negli anni '50 con il film "Vacanze Romane" e che rappresenta per il jet-set internazionale, la via "cult" della capitale, punto di riferimento dell’arte figurativa e del cinema, italiano ed internazionale. Nel 2001 il Fashion Producer Antonio Falanga allo scopo di riportare la giusta attenzione dei media e dell’opinione pubblica sul valore della mitica arteria, posta alle pendici del Pincio, ha ideato il "Premio Margutta " La Via delle Arti". Un'evento che fin dalla sua istituzione, con i suoi momenti dedicati alla valorizzazione del Made in Italy, con i riconoscimenti assegnati a personalità di rilievo del mondo della cultura e del costume italiano, distintesi durante la propria carriera per il particolare rapporto instaurato con la mitica "Via Margutta", o per il loro contributo creativo e professionale nel mondo delle "Arti", ha conquistato anno dopo anno sempre più interesse, confermandosi come uno dei più importanti appuntamenti culturali nazionali.

Quest’anno il “Premio Margutta " La Via delle Arti” sarà conferito per la Sezione Arte all’Editore Guido Talarico ("Inside Art" e "Inside Art International di cui è anche direttore); per la Sezione Moda a Stefano Dominella, Presidente della Maison Gattinoni; per la Sezione Cinema a Barbara Tabita, vulcanica attrice protagonista del prossimo film in programmazione a dicembre di L. Pieraccioni. Ritira il premio per la Sezione Televisione Caterina Balivo, volto tra i più noti di casa Rai; sempre in casa Rai il Premio per la Sezione Giornalismo conferito al giornalista del TG1 Attilio Romita; il premio per la Sezione Teatro ad una delle figure più famose del panorama nazionale Vincenzo Salemme; per la Sezione Spettacolo il Premio verrà assegnato alla poliedrica Alma Manera, attrice e showgirl; autore, regista e soprattutto scrittore ritira il Premio per la Sezione Letteratura (per il suo ultimo romanzo “Amore 14”) Federico Moccia; è nota come conduttrice del programma Geo & Geo, ma è anche autrice e documentarista (da questa sua passione nasce “MANOS A LA OBRA” una rete di adozioni a distanza che ha lo scopo di aiutare gli abitanti di una baraccopoli di Buenos Aires) Premio Sezione Solidarietà a Sveva Sagramola; per la Sezione Fiction il Premio va alla giovane e affascinante attrice Benedetta Valanzano tra le protagoniste della Soap “Un posto al Sole”; Premio Sezione Imprenditoria ad Andrea Ferrari Amministratore Delegato della Ferrari Promotion, Società leader nel campo della comunicazione e della pubblicità .

La seconda parte dell’evento sarà dedicata alla Moda e a due esclusivi “Tableau Vivant”. Nel primo si potranno ammirare gli abiti del progetto “Il Nobil Vestir di Valtellina e Valchiavenna”, ideato da Rosalba Acquistapace, Presidente Nazionale di Confartigianato Sarti Stilisti, e condiviso dai colleghi Maestri Sarti di Confartigianato Sondrio con i quali ha realizzato le fedelissime riproduzioni sartoriali delle famiglie nobili di epoche passate. Confartigianato Sarti Stilisti intende così promuovere ed evidenziare le finalità di questo ambizioso progetto sartoriale: raccontare lo stile di vita del patrimonio storico-culturale di un territorio, nello specifico della Valtellina e Valchiavenna e rivalutare l’attività sartoriale artigianale, soprattutto agli occhi dei giovani.

Di seguito l’attenzione ricadrà su un flash moda della stilista siciliana Loredana Roccasalva, che dopo il successo ottenuto nel 2005 nel calendario di AltaRoma, ritorna a presentare nella capitale dell’alta moda italiana le sue creazioni. “Tintemotive” e’ la linea che verrà presentata, nata da una emozione cromatica scaturita in una visita ad una installazione al PAC a Milano dell’artista cambogiana Kimsoja. Una linea di accessori, sciarpe e mantelli, che nella loro funzione quotidiana hanno il compito di abbracciare il corpo, cingerlo, renderlo morbidamente colorato e caldo.

Partner dell’iniziativa MaxClan Roma“shoes and bags” un azienda giovane, dinamica e sinceramente innamorata del prodotto che crea, che si contraddistingue per la sua raffinata eleganza e per la qualità impeccabile dei suoi prodotti.

Rossano Antonicoli e Josef Messina di “Belle Arti Parrucchieri” cureranno l’immagine delle modelle e degli attori che indosseranno gli abiti del progetto “Il Nobil Vestir di Valtellina e Valchiavenna”.

Ad ospitare l’evento, quest’anno sarà il Margutta RistorArte di Claudio e Tina Vannini che hanno saputo coniugare in 30 anni di attività , cibo, arte e cultura in una cornice unica e impeccabile tanto da essere considerati a livello internazionale il primo vegetariano al mondo ed uno dei locali più belli di Roma. Per la serata è stato ideato il “Gran Galà vegetariano” dove gli chef del Margutta RistorArte ci delizieranno con un ricco buffet gourmet che oltre ad esaltare i sapori e i colori della cucina mediterranea evidenzierà il valore etico del mangiar vegetariano che oltre al piacere del gusto diventa un atto d’amore verso se stessi e verso tutti gli esseri viventi.
Nel corso della serata a cura di Confartigianato Alimentazione e del Suo Presidente Giacomo Deon verrà presentata una degustazione dell’alta pasticceria artigiana e di selezionati prodotti dell’eccellenza dell’enogastronomia artigiana valtellinese: la “bisciola” il tipico dolce della Valtellina, detta anche pan di fich, degustata in occasione del Natale al posto del classico panettone, ottima come dessert , accompagnata naturalmente dai “grandi” vini della Valtellina DOCG, ormai celebri in tutto il mondo come il Sassella, il Grumello e il Prugnolo.

Source by Claudio_di_Salvo


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Premio M...one 2009