MOVE
MOVE
Mercoledì
08:39:42
Marzo
02 2022

Unipr Shuttle Campus: navette gratuite per studenti, studentesse e personale dell’Università

Iniziativa dell’Ateneo con TEP, nell’ambito di Parma Città Universitaria. Tra le 8 e le 8.30, 5 corse dai parcheggi scambiatori al Campus. Per arrivare a destinazione attraverso percorsi diretti e senza fermate intermedie, evitando il traffico del centro

View 863

word 780 read time 3 minutes, 54 Seconds

Parma - Si chiama “Unipr Shuttle Campus”, ed è un modo per raggiungere gratuitamente il Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma attraverso percorsi diretti e senza fermate intermedie, evitando il traffico del centro. #UniprShuttleCampus Dalle 8 alle 8.30 del mattino, tre navette gratuite in partenza dai parcheggi scambiatori Cavagnari, Ovest e Sud-Est, per studenti, studentesse e personale dell’Ateneo.

L’iniziativa è finanziata dall’Università di Parma e realizzata in collaborazione con TEP, nell’ambito di Parma Città Universitaria.

Oggi la presentazione nella sede dell’Università di Parma, con interventi del Rettore Paolo Andrei, del Presidente di TEP Roberto Prada e della Vice coordinatrice di Parma Città Universitaria Chiara Vernizzi.

Il servizio è riservato a tutti coloro che appartengono alla comunità universitaria Unipr (studenti e studentesse, personale docente e tecnico amministrativo, dottorandi e dottorande, borsisti e borsiste, assegnisti e assegniste, ecc.), ma in particolare è stato pensato per chi usa i mezzi interurbani per arrivare in città e per chi abita nelle aree limitrofe ai tre parcheggi scambiatori. È stato progettato per intercettare il maggior numero di linee interurbane possibili nelle direttrici sud-est e ovest: le più “scoperte”, visto che le altre erano già servite (da nord le linee 7 e 21; da est la navetta San Lazzaro, fruibile a pagamento con i normali biglietti e abbonamenti TEP).

L’iniziativa mira anche a distribuire meglio il numero di utenti sulle linee urbane cittadine dirette verso il Campus, per una migliore ripartizione dei passeggeri negli orari di punta.

Dopo una breve sperimentazione, il servizio parte ora in modo strutturato. Sarà oggetto anche di una piccola campagna di comunicazione, per farlo conoscere il più possibile al suo ampio bacino di utenza potenziale. Anche le “paline” TEP nei parcheggi scambiatori saranno “griffate” Unipr Shuttle Campus, per rendere immediatamente riconoscibile il punto di partenza della navetta.

«L’Ateneo cerca di stare al fianco della Comunità universitaria anche in questo modo – ha spiegato il Rettore Paolo Andrei –. “Unipr Shuttle Campus” cerca di andare incontro soprattutto a chi arriva da fuori Parma con i mezzi pubblici, offrendo l’opportunità di raggiungere il Campus in fretta, per vie dirette e senza passare per il centro. Anche questo va nella direzione della sostenibilità, che è uno dei nostri asset strategici: offrire un servizio capace di agevolare chi sceglie il mezzo pubblico, in termini di percorsi e di tempi, può ridurre il numero delle auto e naturalmente costituisce un beneficio per l’ambiente».

«Siamo lieti di essere a fianco dell’Università – ha commentato il Presidente di TEP Roberto Prada – per progettare un servizio in grado rispondere alle esigenze di mobilità di chi studia e lavora nel Campus di Parma. Offrire trasporti rapidi e puntuali per chi deve raggiungere il polo universitario permette di costruire una valida alternativa al mezzo privato e di ridurre il traffico in orario di punta».

«Fin dal suo avvio, il progetto Parma Città Universitaria favorisce l’interlocuzione tra le varie istituzioni partner, per migliorare i servizi per gli studenti che vivono quotidianamente l’Università e la città. L’attivazione delle navette per il Campus – ha osservato la Vice coordinatrice di Parma Città Universitaria Chiara Vernizzi – è un esempio concreto di questa sinergia, che dimostra come, con la collaborazione fattiva tra le realtà coinvolte - in questo caso TEP e Ateneo - sia possibile ottenere risultati importanti nell’interesse di tutti».

L’iniziativa rientra tra i progetti di mobility management previsti nel Piano degli Spostamenti Casa-Università 2021 dell’Università di Parma, per migliorare la mobilità di studenti, studentesse e dipendenti nell’ottica di renderla più sostenibile. Tra i benefici attesi per studenti, studentesse e dipendenti: il risparmio economico derivato dal non utilizzo del mezzo privato, la possibilità di usare un servizio dedicato e gratuito, la riduzione del rischio di incidentalità. A questi si aggiungono benefici più complessivi come la riduzione della congestione veicolare e la riduzione dell’inquinamento.


Ogni mattina, dal lunedì al venerdì (feriali), le corse di “Unipr Shuttle Campus” sono nel complesso cinque.

Eccole in dettaglio:
DAL PARCHEGGIO SCAMBIATORE OVEST
Fermata dentro il parcheggio
Partenza Arrivo (fermata CUS)
8.22 » 8.40
DAL PARCHEGGIO SCAMBIATORE SUD-EST (Esselunga di via Traversetolo)
Fermata dentro il parcheggio
Partenze Arrivi (fermata CUS)
8.05 » 8.20
8.30 » 8.50
DAL PARCHEGGIO CAVAGNARI (via La Spezia)Fermata lungo via La Spezia
Partenze Arrivi (fermata CUS)
8.05 » 8.25
8.20 » 8.40

Considerati i flussi, al momento “Unipr Shuttle Campus” è solo in andata: se infatti è più facile individuare una fascia di arrivo al Campus la mattina, è senz’altro più difficile definirne una univoca di uscita. Ma questo aspetto potrebbe essere ripensato se necessario.

Source by UNIPR


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Unipr Sh...iversità