Giovedì
05:32:50
Marzo
03 2022

Politiche del lavoro. Scuola dei quartieri, presentato oggi il bando che premia idee nuove, utili e sostenibili

Assessora Cappello: "Siamo alla ricerca di progettualità che possano far crescere le comunità e quartieri"

View 968

word 648 read time 3 minutes, 14 Seconds

Milano – Presentato il nuovo bando "Scuola dei quartieri", l'iniziativa dell'Assessorato alle Politiche per il lavoro nata nel 2019 per migliorare la qualità della vita nei quartieri valorizzando l'energia, la creatività e l'intraprendenza di chi li abita. Dal debutto – tre anni fa – ha già coinvolto più di 1.200 persone e finanziato 42 progetti presentati da gruppi informali che oggi si occupano di attività sociali e culturali, di artigianato, di riciclo e di economia circolare. Il 61% delle persone che compongono i gruppi informali finanziati sono donne, il 41% sono giovani con meno di 35 anni.

Per le prime tre edizioni della Scuola dei quartieri, diretta ad alcuni specifici quartieri della città (Corvetto, Lodi, Rogoredo, Lorenteggio, Giambellino, San Siro, Selinunte, Bovisa, Affori, Dergano e Niguarda), è stato investito 1 milione di euro (fondi PON Metro). Il bando pubblicato oggi mette a disposizione 450mila euro provenienti da fondi straordinari provenienti dal programma React EU.

L'avviso sarà pubblicato nei prossimi giorni, resterà aperto per 2 mesi e sarà rivolto a tutti i quartieri della città con la sola esclusione del centro storico (Municipio 1).

"Con la Scuola dei quartieri – ha detto l'assessora allo Sviluppo economico e Politiche del lavoro, Alessia Cappello – promuoviamo la partecipazione diretta dei cittadini e in particolare dei giovani e delle donne all'avvio di piccole attività per migliorare la vita dei quartieri con idee nuove e originali. I progetti finora premiati hanno mostrato come si possa scommettere su tutta la città, a cominciare dai quartieri e dalle comunità che più di altri hanno bisogno di rinascere. Il bando di quest'anno sarà rivolto quindi a quasi tutto il territorio cittadino e sarà uno delle opportunità con cui sostenere la ripresa dopo il difficile periodo della pandemia". Potranno partecipare al bando gruppi informali di cittadini - senza limiti di età, cittadinanza o di titoli di studio – che hanno un'idea per migliorare la qualità della vita nei quartieri e vogliono costituire una nuova organizzazione non profit per realizzarla. La Scuola sostiene idee progettuali con tre caratteristiche: devono essere utili al quartiere e alla comunità; nuovi cioè diversi da progetti o servizi già esistenti nel quartiere; economicamente sostenibili, ovvero capaci di sostenersi in modo autonomo e non solo attraverso finanziamenti pubblici.

Per esempio? Servizi per le persone e di vicinato, attività commerciali e artigianali con impatto sociale, progetti di mutuo aiuto, spazi di aggregazione sociale, attività di promozione artistica e culturale, riuso, riciclo, tutela dell'ambiente, sport e benessere, formazione ed educazione e altre cose ancora.

Per partecipare al bando bisogna essere almeno in due persone, cittadini dell'Unione europea o stranieri con regolare permesso di soggiorno. Le realtà già costituite non possono partecipare al bando, ma possono aiutare i nuovi progetti a nascere e crescere nel tempo.

Il bando offrirà ai vincitori una "borsa di progetto" fino a 30.000 euro a fondo perduto per il primo anno di attività, servizi di accompagnamento personalizzato in tutte le fasi, dall'avvio alla conclusione, formazione durante lo svolgimento del progetto e momenti di incontro con potenziali investitori.

Per poter ricevere la borsa, i gruppi dovranno prima costituirsi in un nuovo soggetto giuridico senza scopo di lucro: associazione, cooperativa, impresa sociale e similari.

Il nuovo bando della Scuola dei quartieri fa parte di un pacchetto di interventi dedicati all'economia civile nei quartieri periferici della città finanziati con le risorse straordinarie del programma europeo React EU. Obiettivo è stimolare la ripresa post Covid e combattere i rischi di aumento delle disuguaglianze nelle zone più fragili attraverso il sostegno alle imprese profit e non profit capaci di generare un impatto sociale positivo sulle comunità.

Avviso pubblico LA SCUOLA DEI QUARTIERI 2022 Edizione speciale REACT-EU MI7.1.1.c – Programma per l’economia civile nei quartieri. Parte I: Sostegno a progetti di innovazione sociale e culturale CUP: B49J21020960007 https://servizi.co...-dei-quartieri-2022 / Comune di Milano

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Politich...stenibili